CloseUp e Invideo: due festival a Crema

Da giovedì 19 a domenica 22 settembre si terranno a Crema due festival che condivideranno luoghi e date, ma in orari differenti: CloseUp e Invideo.

Entrambi sostenuti dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crema, i due festival presentano un programma ricco di spunti: il nuovo circo, la danz-arte, le perfomance, la videoarte, il cinema, le proiezioni con sottofondo musicale e molto altro.
CloseUp si sintetizza subito coi suoi numeri:
23 artisti di 6 differenti nazionalità (Francia, Gran Bretagna, Finlandia, Italia, Paesi Bassi, Spagna)
14 eventi di circo contemporaneo e di danza
4 prime nazionali
8 prime regionali
5 creazioni site specific appositamente realizzate per il festival
5 video di danza pluripremiati nel mondo
1 workshop per adulti e bambini
2 aperitivi con gli artisti

Si vedranno molte cose a Crema in quel fine settimana, e l’evento di apertura lascerà senza fiato: ad aprire CloseUP, venerdì 20 settembre alle ore 21, sarà infatti “Azimut”, un evento creato appositamente per la città dalla compagnia francese 9.81 che realizzerà una coreografia di danza verticale sulla parete della Torre Pretoria nella Piazza del Duomo. Appese a corde elastiche, sulle note jazz suonate dal maestro Gianni Satta, le danzatrici di 9.81 eseguiranno una coreografia studiata per la Torre più antica di Crema sulla quale in contemporanea vengono proiettate le opere d’arte realizzate dal vivo dal Collettivo VSRK, specializzato nel generare nuovi universi visivi unendo immagini video e live painting.

Il programma di Invideo si articolerà in una serie di eventi speciali oltre alla consueta selezione ufficiale, che includerà opere audiovisive provenienti da paesi europei ed extraeuropei, tra i quali la Bolivia e l’Indonesia e affronterà temi quali: trasformazioni urbane, tematiche sociali, esplorazioni architettoniche, ma anche pitture in movimento, poesia visiva, nuove formule documentarie, narrazioni animate, lavori musicali, rivisitazioni cinematografiche, coreografie iperboliche, per un’esperienza di visione densa di nuovi immaginari, sogni e riflessioni. Si parte il 19 settembre, dalle ore 21, con un focus insieme architettonico e poetico a cura di Ilaria Di Carlo. L’artista sarà a Crema, da Berlino dove lavora, per presentare la sua pluripremiata opera The Divine Way (2018, 15’), vertiginosa discesa architettonica ispirata alla Commedia di Dante. La serata proseguirà alle 21.30 con Eccentriche visioni: gli universi animati di Rino Stefano Tagliafierro: tra gli autori più interessanti dello scenario italiano, l’artista presenterà una sua personale con fantastiche e straordinarie animazioni dal mondo dell’arte, dell’immaginario figurativo e video musicali. A conclusione della prima serata, alle 22.30, la proiezione di alcuni titoli della Selezione Internazionale.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Fonte: Comune di Crema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy