Occupazione giovanile: un progetto per sei nazioni europee

Accolta in Comune dal Sindaco Gianluca Galimberti, dagli Assessori Maura Ruggeri e Luca Burgazzi, affiancati da Gabriella Di Girolamo, Segretario Generale dell’Ente, una delegazione internazionale di operatori di servizi che promuovono l’occupazione giovanile. La delegazione era accompagnato da Maria Carmen Russo, responsabile del Servizio Informagiovani, e da Daniele Gigni, responsabile del Servizio Progetti e Risorse del Comune.

Come spiegato durante l’incontro, la presenza in città di questa delegazione si inserisce nell’ambito del progetto YEI – Youth Initiatives for Employment – di cui sono partner il Servizio Informagiovani e il Servizio Progetti e Risorse del Comune di Cremona – progetto finalizzato alla condivisione di esperienze e di buone pratiche fra organizzazioni europee che lavorano con i giovani e che hanno sviluppato iniziative, progetti, strumenti e metodi per migliorare le possibilità di occupazione giovanile. Nel suo saluto di benvenuto il Sindaco, dopo avere sottolineato che gli ospiti rappresentano l’Europa, ha quindi presentato Cremona, soffermandosi in particolare sulla capacità della città e del suo territorio di avere saputo coniugare tradizione ed innovazione, oltre al forte impulso che, negli ultimi anni, è stato dato alla ricerca universitaria grazie alla stretta collaborazione tra pubblico e privato.

Siamo lieti di partecipare ad un progetto che coinvolge sei differenti nazioni e che rappresenta un’importante opportunità di confronto tra servizi ed operatori su buone prassi, strumenti, metodologie e progettualità innovative e sulle potenzialità delle attività volte a favorire le possibilità occupazionali dei giovani. Questo progetto rappresenta anche un’occasione per arricchire la rete internazionale delle partnership dei nostri Servizi che ancora una volta dimostrano di essere adeguati e competitivi in un contesto europeo”, dichiara riguardo la progetto YEI – Youth Initiatives for Employment l’Assessore all’Istruzione Maura Ruggeri.

“Si tratta di un momento importante per condividere esperienze e buone prassi per quando riguarda il tema dell’occupazione giovanile. Una delle nostre linee di mandato riguarda proprio l’autonomia delle giovani generazioni a partire dal lavoro e progetti come questi che vanno nella giusta direzione. La dimensione del nostro agire deve essere sempre più improntata sull’Europa e sulle opportunità che essa può offrire ai nostri giovani. Il confronto tra Pubbliche amministrazioni su queste tematiche rappresenta un servizio fondamentale per la città di Cremona nel suo complesso e in tale direzione continueremo a lavorare nei prossimi anni”, aggiunge dal canto suo l’Assessore ai Giovani Luca Burgazzi.

Il progetto, che ha come capofila il Comune di Alzira (Valencia), ha preso il via nell’ottobre 2018 e vede coinvolti come partner oltre al Servizio Informagiovani e al Servizio Progetti e Risorse del Comune di Cremona, l’University of Thessalias – Volos (Grecia), l’impresa sociale Inova Consulting – Sheffield (Regno Unito), l’organizzazione non governativa Logo Iugendmanagement (Austria), l’ente pubblico Gemeente ‘s-hertogenbosch – Hertogenbosch e la società di consulenza Tirantes (Paesi Bassi).

Youth Initiatives for Employment ha l’obiettivo di favorire una conoscenza diretta e dettagliata di esperienze di successo collegate con la promozione dell’occupabilità per i giovani europei, ottenendo come risultato diretto che le organizzazioni che vi partecipano possano trovare idee da sviluppare nel loro settore di lavoro seppure con i corrispondenti adattamenti per migliorare la qualità dei servizi forniti.

Dopo l’incontro con Sindaco e Assessori, nella sede del Servizio Informagiovani ha preso il via la tre giorni di di studio e confronto con la presentazione di servizi e strumenti che il Comune di Cremona mette in campo per favorire l’occupazione giovanile. In particolare l’Informagiovani ha presentato il progetto Orientare alle competenze rivolto ad alunni, insegnanti e famiglie della scuola dell’infanzia, Passepartout e il sistema di orientamento dell’Informagiovani e i progetti di Alternanza Scuola Lavoro. Claudio Sponchioni, CEO e Cofounder di Jobiri, ha illustrato le funzionalità di Cvqui – Jobiri (cvqui.jobiri.com), il nuovo portale per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro dell’Informagiovani del Comune di Cremona.

Il Servizio Progetti e Risorse ha invece presentato tutte le attività legate al Servizio Civile Universale e ai programmi di Leva Civica, oltre al Servizio Volontario Europeo (SVE). A seguire, ciascun paese ospite ha illustrato agli altri le proprie progettualità e buone prassi.

CR FORMA, Azienda Speciale della provincia di Cremona, con i suoi ragazzi, ha preparato coffee break e light lunch, rappresentando i sapori tipici della nostra cucina e coinvolgendo direttamente i giovani, veri protagonisti di questa iniziativa.

La delegazione si tratterrà in città sino a venerdì 8 novembre con un programma di studio e di visite intenso: la seconda giornata sarà dedicata alla presentazione di alcuni servizi del territorio con il coinvolgimento di Servimpresa, la testimonianza di un giovane imprenditore, Consorzio Mestieri e l’illustrazione dei propri Servizi al Lavoro e della Certificazione delle Competenze, il Polo Giona ed i suoi servizi per i giovani, il progetto SPRAR e le attività per l’accoglienza dei giovani migranti. Al termine gli ospiti saranno accolti al Museo del Violino per una visita guidata.

L’ultima giornata sarà invece dedicata alle attività di monitoraggio e alla valutazione del progetto.

Fonte: Comune di Cremona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy